View photo
  • 5 minuti fa
  • 796
View photo
  • 40 minuti fa
  • 530911
View photo
  • 1 ora fa
  • 113

Sembrerò strana, ma non m’importa.
Io ho un debole per i ragazzi perduti: quelli con la paura di vivere.
Non mi piacciono i ragazzi che hanno il taglio di capelli più alla moda o quelli con mille paia di ray-ban, per nascondere occhi che non hanno nulla da raccontare.
Mi piacciono i ragazzi che combattono ogni giorno contro la vita. Mi piacciono i ragazzi persi, distrutti.
Mi piacciono i disastri, quelli che nella borsa non sempre ricordano di portare i libri, ma non scordano mai gli auricolari, per isolarsi dal mondo.
Non mi piacciono quelli che la mattina hanno la sveglia circa due ore prima del previsto, per scegliere la camicia che si abbina meglio con le scarpe.
Mi piacciono quelli che la mattina si alzano imprecando, perché la campanella è suonata dieci minuti prima e magari cadono pure dalle scale, perché vogliono infilarsi la felpa scendendo.
Non mi piacciono quelli che camminano con le spalle dritte, la testa alta e a cui un altro po’ manca solo il rallentatore e li mettiamo in un bel film italiano anni ‘70, non solo di quelli indirizzati alle ragazzine, ma pure fatto male.
A me piacciono quelli che nessuno nota. Quelli che, nel cambio dell’ora, invece di sistemarsi i capelli fanno degli sbadigli che neanche mio fratello dopo aver dormito 22 ore.
Mi piacciono quelli che con le ragazze non ci provano neppure, perché aspettano una che diventi loro amica e li faccia innamorare.
Ho un debole per i sognatori, quelli che odiano il calcio e amano i libri, quelli che sognano di andarsene, perché hanno ancora la speranza che lontano da qui ci sia un mondo migliore, in cui le ragazze sono meno troie e i ragazzi meno stronzi.
Mi piacciono quelli che in metropolitana ti guardano e, quando alzi gli occhi, subito distolgono lo sguardo.
Mi piacciono quelli che gli idioti che mi circondano definiscono “sfigati”, solo perché non li osservano. Gente come loro non saprà mai che mente figa hanno questi qua.

vivoinunmondodiburattini (via vivoinunmondodiburattini)

Lorenzo, sei tu, ah

(via takemeawaj)
View quote
  • 1 ora fa
  • 603
View photo
  • 2 ore fa
  • 138

fatted:

Family: *says something racist*
Family: *says something sexist*
Family: *says something homophobic*
Family: *makes fun of people with tattoos*
Family: *tells you why you’re bad at life*
Family: why don’t you wanna spend time with us?

View text
  • 3 ore fa
  • 192672

La scelta è solo tua, non si vive per accontentare gli altri.

Alice nel paese delle meraviglie. (via diamoresivive)
View quote
  • 3 ore fa
  • 1141

Non so cosa dirti Marge, io non penso alle cose. Rispetto le persone che lo fanno, ma io cerco solo che il giorno non mi faccia troppo male, finché non mi imbacucco nel letto accanto a te.

Homer Simpson, I Simpson il film (via paranoicoadolescentefluorescente)
View quote
  • 4 ore fa
  • 4490
View photo
  • 4 ore fa
  • 1578

Mi scrivete la cosa più bella che vi è successa?

persinelvuoto:

dai dai, voglio l’inbox pieno

View text
  • 5 ore fa
  • 7258
View photo
  • 5 ore fa
  • 2595

Non voglio essere la cosa più bella della tua vita.
Voglio essere la cosa che sceglieresti ancora, malgrado tutte le cose belle che hai.

Paola Felice (via eccovabenechiudogliocchi)

(via nonesistonopromesse)
View quote
  • 6 ore fa
  • 13259
View photo
  • 7 ore fa
  • 51680

“Litigate. Litigate quanto volete. Ma non fate finire il giorno senza aver fatto la pace.”

sentimentisparsi:

Papa Francesco.

View text
  • 7 ore fa
  • 45
View photo
  • 8 ore fa
  • 111780
x